23

Giugno, Ore 21.30
Inizio Street Food ore 20.00

HAMID DRAKE & PETER BRTÖZMANN (Usa/De)

Peter Brötzmann (sassofoni, clarinetti) Hamid Drake (batteria, percussioni)

Az. Agr. Il Pendio, Monticelli Brusati

Il concerto nei vigenti del il pendio la passata stagione!

Le prenotazioni sono chiuse ma tranquilli c'è ancora posto! Ci vediamo stasera!

Posti rimanenti 55/200. Acquista il tuo biglietto per:
Adulto15.00 EUR
I tuoi biglietti saranno inviati alla tua email collegata a Paypal, dopo l'acquisto.
 
> Il biglietto dell'evento include un calice di benvenuto.
> Ragazzi e ragazze sotto i 20 anni entrano gratuitamente: per prenotare info@groundmusicfestival.com indicando numero e nome prenotazione.

Una lunga, lunghissima frequentazione. Scandita da quasi trent'anni di incroci e scambi, di esibizioni, dischi e progetti condivisi. Peter Brötzmann e Hamid Drake. Il padre nobile della via europea alla libera improvvisazione, il sassofonista radicale per antonomasia, modello di resistenza e dedizione per almeno tre generazioni di avventurieri (al di qua e al di là dell'Atlantico), e il batterista che meglio di chiunque altro, partendo dalla Chicago della great black music e dalla New York della scena loft, ha saputo fare propria e reinventare la lezione di Elvin Jones, Ed Blackwell e Billy Higgins. Due giganti, insomma. Uno di fronte all'altro; senza filtri, senza mediazioni. In uno scontro-incontro all'insegna dell'integrità (artistica e umana) che funziona fin dai tempi del Die Like a Dog Quartet, nato come omaggio ad Albert Ayler, del Chicago Tentet e del trio completato dal contrabbasso di William Parker. Vietato non esserci.

h 23.00 ASSO STEFANA SOLO (Ita)

Ogni tanto ricompare, come dalle ombre di un lungo viaggio. Alessandro "Asso" Stefana estrae dalla fondina... la chitarra e porta in scena la musica che fino ad oggi ha pubblicato, aggiungendovi sempre qualcosa di nuovo. Le sue rare apparizioni live come solista rendono ghiotta l'occasione per incontrarlo dal vivo. Oltre ai brani di "Poste e Telegrafi", completamente destrutturati e ridotti alla forma più essenziale, verranno presentate alcune composizioni acustiche inedite, destinate ad lavoro attualmente in fase di ideazione, così come dei blues realizzati per un disco che non potrà mai essere pubblicato, quello in omaggio a Roscoe Holcomb, grande cantore degli Appalachi (USA 1912 -1981).
Blues lisergico, psichedelia folk, ballate desertiche: sono solo le coordinate principali di una serata in cui la musica sarà in continuo movimento. Allo spettatore toccherà solamente il compito di lasciarsi andare e dimenticarsi del tempo catapultati (come) in una seduta sciamanica.

h 20.00 MOSTRA FOTOGRAFICA A CURA DI LUCIANO ROSSETTI

h 20.30 PRESENTAZIONE DEL LIBRO ASSOLI DI CHINA

Assoli di China ( Stampa Alternativa /Nuovi Equilibri) di Flavio Massarutto è il primo studio su come il Jazz ha raccontato i fumetti. Si compone di una sezione saggistica, di una corposa bibliografia e di due storie inedite a fumetti. Il volume, finalista al prestigioso Premio Napoli 2012, prende in esame la produzione fumettistica mondiale e riesce a fornire un quadro ampio e stimolante dei rapporti tra la musica afroamericana e il linguaggio dei fumetti dalle origini ai giorni nostri. Si parla dei fumettisti jazzofili Guido Crepax e Louis Joos e di personaggi famosi come Mister No e Dick Tracy, ma anche di autori underground, di nuovi talenti, degli esperimenti con i nuovi media e delle fanzine. Un viaggio alla scoperta delle vite illustrate delle leggende della musica afroamericana e all’essenza della musica nera. Il tutto in punta di china. Completano il libro due storie a fumetti scritte dall’autore e disegnate dal giovane talento Massimiliano Gosparini e da Davide Toffolo, una vera e propria Star del fumetto e leader del gruppo indie di culto Tre Allegri Ragazzi Morti

Flavio Massarutto (Pordenone 1964) scrive di jazz dal 2000 per quotidiani e riviste specializzate, attualmente per il Gazzettino e il manifesto. Si è occupato in particolare del jazz della sua regione con articoli, pubblicazioni (Note di frontiera e Villotte emigranti e altre storie jazz, Sconfini.Vent’anni di Jazz & Wine of Peace) e la compilazione dei quattro Cd antologici Jazz in Friuli Venezia Giulia (Artesuono).
Ha scritto storie a fumetti e pubblicato diversi volumi di saggistica tra i quali Assoli di china (Stampa Alternativa-Nuovi Equilibri), sul rapporto tra jazz e fumetti, finalista al Premio Napoli 2012. È direttore artistico del Festival San Vito Jazz e collabora con Cinemazero di Pordenone.

azienda agricola Il Pendio

Az. Agr. Il Pendio

Viticoltura e Olivicoltura pedemontana a Monticelli Brusati, Franciacorta.