22

Giugno, Ore 21.30
Inizio Street Food ore 20.30

PIPEDREAM + HANK ROBERTS (usa/ita)

Az. Agr. Il Pendio, Monticelli Brusati

H 21.30 PIPEDREAM (usa/ita)

Hank Roberts - violoncello, voce
Filippo Vignato - trombone
Pasquale Mirra - vibrafono
Giorgio Pacorig - pianoforte, fender rhodes
Zeno De Rossi - batteria

Pipe Dream è il frutto di una collaborazione internazionale tra Hank Roberts e quattro tra i musicisti più creativi e trasversali della nuova scena italiana, Pasquale Mirra, Zeno De Rossi, Giorgio Pacorig e Filippo Vignato, uniti in una formazione dal suono singolare, capace di spaziare tra atmosfere cameristiche, echi africani, new music e folk-rock statunitense.

Affermatasi come live band di grande impatto e dalla magica alchimia sin dal debutto sulle scene nell’autunno 2017 e poi toccando i più importanti festival italiani tra i quali NovaraJazz, Cormons Jazz&Wine Of Peace, Crossroads, Musicus Concentus e Fano Jazz, Pipe Dream ha trovato ulteriore conferma nella pubblicazione dell’eponimo album ‘Pipe Dream’ (CamJazz 2018) acclamato dalla critica italiana ed internazionale e segnalato come una delle migliori uscite dell’anno secondo i referendum di RaiRadio3, AllAboutJazz ed il Giornale della Musica, nonché votato al secondo posto tra i ‘Dischi dell’anno’ al Top Jazz 2018.

Attraverso i suoi quasi quarant’anni di carriera, Hank Roberts ha creato al violoncello una propria originalissima voce, abbracciando improvvisazione astratta, melodie folk, musica contemporanea e vigorose rock songs. Nato in Indiana nel 1954, Roberts si è fatto un nome nella leggendaria scena Downtown nella New York degli anni 80 a fianco di Tim Berne, Marc Ribot , John Zorn, e soprattutto di Bill Frisell, con il quale collabora dal 1975.

‘Uno scrigno pieno di meraviglie’
Nazim Comunale - The New Noise

‘Una forza cinetica illuminante’
Enrico Bettinello - Il Giornale della Musica

‘Wildly imaginative ensemble designs’
Thomas Conrad - The New York City Jazz Records

‘Un disco superlativo, tra i migliori dell’anno, assolutamente da non perdere’
Neri Pollastri - AllAboutJazz

“Un piccolo miracolo reso possibile dall'evidente consonanza tra spiriti affini, tra sensibilità convergenti, un incontro benedetto e riuscitissimo che è andato ben oltre la trita e logora formula del super ospite americano. Ovazione travolgente per la vera rivelazione del festival.”
Luca Canini - Il Giornale della Musica - Jazz & Wine of Peace Festival 2017

h 23.00 WE INSIST! concert ANDREA GROSSI _ BLEND 3 (ITA)

Andrea Grossi - contrabbasso, composizioni
Manuel Caliumi - sax contralto
Michele Bonifati - chitarra elettrica


Blend 3 è un organismo composto da tre personalità differenti ma affini, che esplora le possibilità sonore di un trio che, senza alcuna scaletta prestabilita, utilizza composizioneed improvvisazione come unico materiale. In questo modo ciò che già è scritto viene proposto con la stessa presenza e freschezza di un’improvvisazione e, allo stesso tempo, l’improvvisazione come prassi e non come genere viene sviluppata con profonda funzione compositiva. Blend 3 non sa quanti brani suonerà o quanto improvviserà, conosce soltanto il suo bisogno primario: prendere nuovamente vita ricercando un costante senso di unicità.

h 20.00 GROUND MUSIC PHOTO EXHIBITION Mostra fotografica a cura di Luciano Rossetti

Prenota l'evento:

Quantità:Name:Prezzo:Description:
Adulto15.00 EUR@Il Pendio - 22 Giugno
I tuoi biglietti saranno inviati alla tua email collegata a Paypal, dopo l'acquisto.

AZ. AGR. IL PENDIO DI MICHELE LODA