20

Giugno, Ore 18.00

TOBIAS DELIUS // JOHN EDWARDS // CRISTIANO CALCAGNILE // GIANCARLO NINO LOCATELLI

@Pieve della Mitria - Nave

Ensemble nato dall'esperienza della European Galactic Orchestra

TOBIAS DELIUS


Tobias Delius è nato a Oxford, in Inghilterra. Ha iniziato a suonare il sassofono nel 1980 e nel 1983/84 ha vissuto a Città del Messico dove ha suonato nel "Cuarteto Mexicano de Jazz" guidato dal pianista Francixco Téllez.
 Delius si trasferì ad Amsterdam nel 1984 e studiò per un breve periodo al Sweelinck Conservatorium. Si è rapidamente coinvolto con gli improvvisatori di Amsterdam e ha abbandonato gli studi per immergersi nella scena della musica improvvisata. Nel 1990 ha ricevuto il Podiumprijs dall'organizzazione Stichting Jazz in Nederland. Ha lavorato in Europa e oltreoceano con musicisti come Steve Lacy (October Meeting '91), Louis Moholo's Viva-la-black (Sud Africa '93), Bill Frisell, Mark Feldman e Trio Clusone (Clusone Jazz '93), Misha Mengelberg ("Pollo de Mare", Angelica '96 a Bologna), Steve Beresford ("Signals for Tea", Vancouver '98), Jeb Bishop, Kent Kessler, Hamid Drake (Chicago 2001) e Ray Anderson (Rotterdam, '01).
 Tobias è attualmente residente a Berlino dove è un membro attivo della comunità improvvisata che si esibisce regolarmente con Axel Dörner, Christian Lillinger, Clayton Thomas, Liz Albee e molti altri.

JOHN EDWARDS

Per oltre trent’anni John Edwards ha approfondito le possibilità del contrabbasso, spingendosi ai limiti estremi di timbro, intonazione e dinamica, utilizzando ogni serie di scoperte come il punto di partenza per nuove esplorazioni e orizzonti sonori.
L’ultimo anno ha permesso a Edwards di esplorare ulteriormente la pratica solista. Quest’anno, infatti, presenterà idee e lavori che appariranno sulla sua prossima uscita solista, Strange New Worlds.

CRISTIANO CALCAGNILE


Batterista, percussionista, band leader. Studia musica classica presso la Scuola Civica di Milano con il Maestro David Searcy e jazz con il Maestro Enrico Lucchini; a Siena Jazz con il Maestro Ettore Fioravanti.
La sua attività professionale si muove a cavallo tra l’attività di “sideman” e di musicista, compositore e arrangiatore, nei suoi progetti o condivisi. Negli anni sviluppa un suo percorso espressivo che lo porta a confrontarsi con i più svariati generi musicali e con musicisti di rinomata fama internazionale. Le sue escursioni professionali vanno dal Pop all’improvvisazione radicale, dalla musica d’autore alle sperimentazioni elettro-acustiche di matrice Jazz, Rock e impro/noise, arrivando ai linguaggi più contemporanei del jazz.
È alla guida di alcune formazione come:
MULTIKULTI ensemble, con Gabriele Mitelli, Giancarlo Locatelli, Massimo Falascone, Paolo Botti, Pasquale Mirra, Alberto Braid, Dudu Kuoatè, Gabriele Evangelista.
STOMA, progetto in solo, per batteria, percussioni, drumtable guitar, oggetti.
CALIPSO con Audrey Chen, Luc Ex, Alberto Braida, Edoardo Marraffa.
ANOKHI3 con Giorgio Pacorig e Gabriele Evangelista.
RUBINI quartet, con Tobias Delius, Achim Kaufmann, Antonio Borghini.
SEA SONGS, con Cristina Donà, Vincenzo Vasi, Lorenzo Corti, Pasquale Mirra, Gabriele Mitelli.
Suona nel quintetto di Rob Mazurek “Immortal Birds Bright Wings”, nei Pipeline 8 di Nino Locatelli, nel Massimo Falascone Seven e condivide il progetto BLASTULA.scarnoduo con l’attrice/cantante Monica Demuru.

GIANCARLO NINO LOCATELLI


Giancarlo nino Locatelli (clarinetti, soundpainter certificato 2° livello) 12.11.61. Nel 1985 si è diplomato in clarinetto. Ha suonato con S. Lacy, B. Phillips, J.J Avenel, P. Kowald e W. Leo Smith. Collabora con poeti e performer quali F. Beltrametti, T. Raworth e A. Cassinotti. Nel 2011 ha presentato So Long!, concerto in solo su composizioni di Steve Lacy a “Battiti” di Rai Radio3. Nel 2013, sempre in solo e su composizioni di S. Lacy ha registrato Situations. Dal 2014 fa parte del gruppo Multikulti di Cristiano Calcagnile. Nel 2011, 2014 e 2015 ha partecipato al Think Tank, annuale incontro internazionale dei Soundpainters, organizzato e diretto da W. Thompson. Nel 2016 e nel 2017, con la collaborazione del maestro D. Gualtieri, ha organizzato il Think Tank nel conservatorio G. Verdi di Milano. Ha costituito il gruppo Pipeline 8 (A. Braida, L. Tilli, S. Tramontana, G. Aprile, A. Grossi, C. Calcagnile, G. Mitelli) con cui ha registrato dal vivo nel novembre del 2016 a Pisa Jazz “prayer” (We Insist! records). Sempre per la We Insist! records nel 2020 ha pubblicato la “Kakuan suite” Trio pipeline (Locatelli, Grossi, Calcagnile e nel maggio 2021 “from here from there” in duo con Alberto Braida.